Il gazpacho andaluso

Lo avete mai assaggiato?

È uno dei piatti tipici della cucina spagnola: una zuppa fredda a base di verdure, tradizionalmente composta da peperoni, pomodori, cetrioli e cipolla, erbe aromatiche e pane raffermo per rendere cremoso il composto.

Esistono molte varianti del gazpacho, ma quello andaluso è il più comune: nasce nelle campagne, dove in passato rappresentava un pasto fresco e rigenerante per i contadini, durante le giornate di lavoro più calde e intense.

Ingredienti per 4 persone:

1/2 chilo di pomodori maturi
1/2 peperone dolce verde
1 spicchio d’aglio
1/2 cetriolo
1 dl di olio d’oliva
4 cucchiai di aceto di vino
1 fetta di pane
Acqua fredda
Sale fino

Per preparare il gazpacho, pela i pomodori e frullali insieme al cetriolo, al pepe e all’aglio. Aggiungi poi il pane bagnato nell’acqua e frulla fino a ottenere una salsa senza grumi.
Aggiungi a piacere sale, aceto e olio d’oliva.
Elimina qualsiasi residuo dal gazpacho con l’aiuto di un colino, e versa il composto dentro una ciotola.
Riponilo in frigorifero per 1-2 ore prima di servirlo. Potresti accompagnarlo con crostini di pane, cetrioli o peperoni sminuzzati e guarnirlo con foglie di basilico e prezzemolo.