A primavera: grigliata iberica con il Pata Negra!

La primavera è la stagione ideale per le grigliate all’aperto: con il profumo di fiori e le temperature miti, ecco che arrivano anche i barbecue tra amici. Ma non basta la buona compagnia, perché ciò che trasforma una grigliata in un successo è… la carne di qualità.

 

Non accontentarti di semplice carne di maiale, scegli carne Pata Negra! I maiali Pata Negra vengono allevati in libertà e alimentati solo con ghiande, il che permette loro di accumulare molto grasso intramuscolare e di avere carni particolarmente gustose e aromatiche. In questo articolo vogliamo darti dei consigli per cucinare la carne di Pata Negra alla griglia esaltandone al massimo i sapori.

Ogni taglio di carne, infatti, presenta caratteristiche che vanno valorizzate durante la cottura, seguendo qualche accorgimento. Ecco presa e secreto, la cui cottura alla griglia non è per niente banale.

Presa di Pata Negra alla griglia

Il taglio più nobile del Pata Negra è la presa iberica, che si trova vicino alla spalla e all’inizio della lonza. È caratterizzata da abbondanti infiltrazioni di grasso che la rende particolarmente gustosa: cotta al punto giusto è una carne che si scioglie in bocca.
Il tempo ideale di cottura alla griglia è 15 minuti per lato a fiamma alta: la presa infatti deve essere cotta al sangue per mantenersi tenera e digeribile.
Un suggerimento? Servitela con peperoni e cipolle fritte in abbondande olio!

Secreto Pata Negra alla griglia

Un altro taglio particolarmente pregiato del maiale iberico, perfetto per la grigliata è il secreto: se infatti è vero che la presa è il taglio più nobile, il secreto di Pata Negra è il taglio più gustoso. Trovandosi tra la parte interna della spalla e la pancetta, è la parte con più alta percentuale di infiltrazioni di grasso.
La cottura perfetta del secreto Pata Negra è di 10 minuti per lato. Non proprio al sangue, ma media cottura.
Un consiglio? Condite la vostra carne alla griglia con il Garum, la celebre salsa che risale ai tempi degli antichi Romani!