Assapora l’autentico gusto galiziano del caviale di ricci di mare

Il riccio di mare abita in acque poco profonde, normalmente in zone rocciose e sabbiose, dove abbondano le alghe, principali elementi del loro nutrimento assieme a plancton e piccoli molluschi.

 

I ricci vengono catturati tra i mesi di novembre e aprile con tecniche di immersione subacquee professionali, accompagnate dalla disposizione di un piano di allevamento debitamente approvato dal Consiglio del Mare della Giunta di Galizia, che garantisce la sicurezza nello sviluppo dell’attività. Vi sono anche zone in cui l’altezza delle acque dipende dalle maree, in questi spazi è molto frequente la pesca “a piedi”, senza l’utilizzo di imbarcazioni da pesca.

I primi pescatori di ricci di mare si trovavano nella cosiddetta Costa da Morte, tra le cittadine di Camelle e Camariñas, nell’estremo nord-ovest della penisola iberica. Ma dato il prestigio delle sue uova e la sua veloce diffusione, la pesca si è estesa rapidamente lungo tutta la costa della Galizia.

Il caviale di riccio di mare, ovvero le uova che si trovano al suo interno, è un alimento caratterizzato da un basso quantitativo di calorie e di idrati di carbonio, e da un alto tasso di ferro e proteine, fosforo, potassio e vitamina A.

In passato, la maggior parte del caviale proveniente dai ricci catturati in Galizia era destinato ad essere consumato nelle sidrerie del Principato delle Asturie. Ma in breve tempo, il suo consumo si è esteso esponenzialmente nel mercato spagnolo, rendendolo oggi un prodotto di primissima qualità, ricercato ed utilizzato dai migliori chef del mondo, e attore principale in innumerevoli ricette gourmet.

Il nostro caviale di ricci di mare al naturale Ramon Peña è ideale per antipasti, tapas e primi piatti: il modo più semplice per assaporare il suo autentico sapore di mare è consumarlo a crudo con qualche goccia di succo di limone, per un freschissimo aperitivo estivo!