Polpo alla gallega (pulpo a la gallega): la fiesta da gustare!

Lo Spirito della Fiesta Spagnola si Gusta a Tavola: Scopri Storia e Tradizione del Pulpo a la gallega.

 

Vuoi portare in tavola lo spirito della fiesta tipico degli spagnoli?

Il pulpo a la gallega è forse il piatto che meglio rappresenta la convivialità spagnola: il suo vero nome in galiziano è infatti “Pulpo á Feira”, dalle sagre della regione di cui era tipico.

Durante le fiere i polpi erano tradizionalmente cucinati all’aria aperta da alcune donne che venivano chiamate “pulpeiras” in pentoloni di rame e poi venivano tirati su dalla pentola con dei ganci di ferro e si lasciavano raffreddare a penzoloni.

La tradizione prevedeva anche di mangiare il polipo in dei piattini di legno e senza forchetta, usando solo degli stuzzicadenti.

Ora invece il pulpo a la gallega si prepara tutto l’anno e non solo durante le feste e in qualunque ristorante, in particolare nelle “pulperías”, specializzate proprio in questa pietanza.

La caratteristica inconfondibile di questa specialità?

L’incredibile morbidezza del polipo, che si deve quasi sciogliere in bocca, e il suo sapore lievemente speziato, dovuto alla presenza del pimentòn o della paprika dolce o piccante.

Ti abbiamo incuriosito?

Prova il nostro pulpo a la gallega, in latta pronto da portare in tavola o i tentacoli precotti formato XL, e abbinalo con un buon bianco della Galizia, come l’Aquitania D.O. Rias Baixas.

In entrambi i casi buon appetito!

Scopri il nostro pulpo a la gallega e le altre conserve ittiche di Cuore Iberico.